Assistenza sanitaria all'estero: temporaneo soggiorno (ex mod. E111)

A decorrere dall'01/06/2004 il Mod. E111 è stato sostituito dalla TEAM - Tessera Sanitaria Europea - Carta Regionale dei Servizi per gli assistiti della regione Lombardia.

Tale tessera permette di fruire delle "cure sanitarie necessarie" durante un temporaneo soggiorno nei paesi dell'Unione Europea o appartenenti allo Spazio Economico Europeo di seguito elencati.

L' assicurato riceverà le prestazioni sanitarie della stassa qualità e nella stessa quantità che il paese in cui si trova eroga ai propri assistiti e non le prestazioni alle quali avrebbe diritto in Italia.

Austria - Belgio - Cipro (dal 1/5/2004) - Croazia (dall'1/07/2013) - Danimarca - Estonia (dal 1/5/2004) - Finlandia - Francia (compresi: Corsica, Guadalupe, Martinica, Réunion, Guyana) - Germania - Grecia - Irlanda - Islanda (Spazio Economico) - Lettonia (dal 1/5/2004) - Liechtenstein (Spazio Economico) - Lituania (dal 1/5/2004) - Romania (dal 01/01/2007) - Bulgaria (dal 01/01/2007) - Lussemburgo - Malta (dal 1/5/2004) - Norvegia(Spazio Economico) - Paesi Bassi - Polonia (dal 1/5/2004) - Portogallo - Regno Unito - Repubblica Ceca (dal 1/5/2004) - Repubblica Slovacca (dal 1/5/2004) - Slovenia (dal 1/5/2004) - Spagna - Svezia - Svizzera - Ungheria (dal 1/5/2004)

Nel caso in cui l' assistito non abbia mai ricevuto la tessera di cui sopra potrà recarsi all' estero utilizzando il Certificato sostitutivo della tessera sanitaria europea da ritirare presso il proprio Distretto Socio Sanitario.

Si precisa altresì che lo Stato Italiano ha inoltre stipulato, per alcune categorie di cittadini, “convenzioni bilaterali” per l'assistenza sanitaria con alcuni paesi extraeuropei:

Argentina - Australia - Brasile - Capoverde - Repubbliche ex Jugoslavia (Bosnia Erzegovina, Macedonia, Serbia Montenegro, Vojvodina, Kossovo) - Principato di Monaco - Repubblica di San Marino - Santa Sede - Tunisia

I modelli per l'assistenza sanitaria nei paesi extraeuropei vengono redatti dal Distretto Socio Sanitario di appartenenza. Se il periodo di permanenza all'estero supera i 29 giorni, si provvederà d'ufficio alla revoca del MMG o PLS. Sarà cura del cittadino rivolgersi agli uffici scelta e revoca del proprio distretto per la riattivazione.