Comunicati stampa

Integrazione Ospedale - Territorio:

semplificato il percorso per accedere alla Commissione Medica Locale

Nel percorso di semplificazione degli accessi e di integrazione dei servizi socio-sanitari avviati con la riforma prevista dalla L 23/2015, nelle sedi territoriali di Varese, Cittiglio, Luino, Arcisate, Tradate, Azzate e Sesto Calende è ora possibile prenotare la visita innanzi alla Commissione Medica Locale di Varese. 

Contestualmente, nelle medesime sedi territoriali, i cittadini che devono effettuare anche le analisi del sangue e l'esame del capello previsti nei percorsi di accertamento per le violazioni dell’art 186 del Codice della Strada potranno fissare anche l’appuntamento presso il Laboratorio di Tossicologia di Varese (cliccare qui per ulteriori dettagli).

"L'integrazione dei servizi socio-sanitari all'interno di un'unica Azienda - commenta la d.ssa Adelina Salzillo, Direttore Socio Sanitario della ASST dei Sette Laghi - ha permesso di avviare dei processi di riorganizzazione interna che si traducono in una maggiore semplificazione dei percorsi per i cittadini. Quello che riguarda la prenotazione della visita davanti alla Commissione Medica Locale previa esecuzione degli esami tossicologici sul sangue e sul capello è un percorso che, solo nel 2016, ha registrato nella nostra Azienda oltre 6.100 procedure, quasi il 40% del totale delle visite della Commissione Medica Locale di Varese. Grazie a questa integrazione tra l'attività che prima faceva capo all'ASL e quella della Medicina del Lavoro ospedaliera, ora l'utente si trova assegnata in un unico passaggio la data di esecuzione degli esami di laboratorio e la successiva data di appuntamento in CML. In questo modo si garantisce al contempo anche disponibilità dell'esito degli esami per la data della visita in Commissione.

Questo risultato, reso possibile da quanto previsto dalla riforma regionale, rappresenta un punto di partenza, da cui proseguire per offrire ai cittadini percorsi sempre più semplici e rapidi in tutti i settori sociosanitari".

 

Varese, 27 marzo 2017