Comunicati stampa

TUMORI DEL CARDIAS: ESPERTI A CONFRONTO

Terapie più adeguate per il paziente. Cocozza: "Si tratta di neoplasie diverse rispetto a quelle puramente gastriche o esofagee"

Venerdì 10 marzo 2017, dalle ore 8.30 alle 17.00, all'Atahotel di Varese, in via Albani 73, è in programma il congresso "Le neoplasie del cardias. Cura, novità e aspetti critici", organizzato dalla struttura Chirurgia Generale di Varese-Cittiglio e dal Dipartimento di Chirurgia dell'ASST Sette Laghi, con il patrocinio dell'Università degli Studi dell'Insubria e presieduto dal dottor Eugenio Cocozza, Direttore del Dipartimento di Chirurgia ASST Sette Laghi.

 

«Finalmente – spiega il dottor Eugenio Cocozza - si sta facendo largo nella comunità scientifica internazionale l’idea che le neoplasie maligne di questa sede meritino un inquadramento a parte e che debbano essere considerate come patologie a sé stanti e relativamente indipendenti da quelle puramente gastriche o esofagee. All’interno della struttura Chirurgia Generale Varese-Cittiglio e del Dipartimento di Chirurgia dell’ASST dei Sette Laghi da me diretti stiamo svolgendo da alcuni anni un importante lavoro per migliorare il trattamento dei pazienti affetti da tumori del tratto gastroenterico. Questo evento si colloca pertanto in un percorso sulle neoplasie del tratto gastroenterico superiore (esofago, cardias e stomaco) che ha già vissuto una tappa importante due anni fa quando abbiamo organizzato un congresso analogo sulle neoplasie dello stomaco».

 

«Il congresso sulle neoplasie del cardias si inserisce all’interno di questo contesto per affrontare ad alto livello un argomento complesso, nel quale molti particolari diagnostici e terapeutici possono essere determinanti per un trattamento efficace. Gli interventi preordinati avranno un respiro multidisciplinare – continua il dottor Cocozza -. Il congresso, che vede come protagonisti i migliori esperti italiani e due prestigiosi ospiti provenienti dal Regno Unito, mira ad aggiornare i partecipanti sulle tematiche attualmente più rilevanti circa le neoplasie del  cardias, in modo da poter attuare in ogni singolo paziente il percorso diagnostico e terapeutico più adeguato, “tailored”,  a seconda dell’età, del sottotipo istologico, dello stadio e delle caratteristiche biologiche della malattia».

 

I lavori si aprono alle ore 8.15 con i saluti del dottor Callisto Bravi, Direttore Generale ASST Sette Laghi,  del Professor Alberto CoenPorisini, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi dell'Insubria, del professor Giulio Carcano, Presidente della Scuola di Medicina dell’Università degli Studi dell'Insubria. Introduce il dottor Cocozza.

Varese, 02 marzo 2017