Legalnews

RISPONDE DI OMICIDIO COLPOSO L’INFERMIERE CHE NON HA SEGNALATO L’ERRORE DEL MEDICO.

L’infermiere che non segnala al medico l’errore di prescrizione di un farmaco contenente un principio attivo che sa essere dannoso per il paziente risponde penalmente per la morte del paziente stesso. E’ quanto afferma la IV Sezione penale della Corte di Cassazione con la sentenza n. 2192 del 16 gennaio 2015 che conferma la sentenza di condanna inflitta a due infermieri ravvisando l’esistenza di un preciso dovere di attendere all’attività di somministrazione dei farmaci in modo non meccanicistico ( ossia misurato sul piano di un elementare adempimento di compiti meramente esecutivi), occorrendo viceversa intenderne l’assolvimento secondo modalità coerenti a una forma di collaborazione con il personale medico orientata in termini critici.”